Il centro

Il centro

Storia

Il Centro è nato da un progetto dell’Università Federico II del 2017 per la creazione di un polo di eccellenza nell’ ambito della chirurgia del fegato, pancreas e delle vie biliari, al fine di aumentare l’offerta Regionale data l’importante mobilità passiva. A tal fine è stato chiamato a dirigere la struttura il professore Roberto Ivan Troisi, già Direttore del Centro Universitario Internazionale di Chirurgia Epato-Bilio-Pancreatica e Trapianti di Fegato a Gent (Gand, Belgio) e del Dipartimento di Chirurgia HPB e dei Trapianti del King Faisal Specialist Hospital & Research Center a Riad (Arabia Saudita). Tale scelta ha consentito di trasferire l’importante esperienza nel campo della chirurgia avanzata laparoscopica e robotica del fegato, pancreas e vie biliari e di realizzare rapidamente a Napoli tecnologie innovative quali: realtà aumentata intraoperatoria, fluorescenza a raggi infrarossi per il riconoscimento dei tumori epatici ed alterazioni biliari e vascolari nonché nuovi protocolli di ripresa funzionale postoperatoria.

Queste innovazioni hanno richiesto notevoli investimenti da parte dell’Azienda Ospedaliera e dell’Università e della Regione Campania finalizzati al miglioramento della qualità assistenziale dei pazienti. 

 

Tecnologie

Le tecnologie innovative di ausilio al chirurgo sono la principale caratteristica di tale Centro, che di software per le ricostruzioni tridimensionali e dell’utilizzo della fluorescenza intraoperatoria, tecnologia particolarmente utile per la chirurgia dei tumori epatici (carcinoma epatocellulare in primis ma anche i colangiocarcinomi) e per tutti i tipi di resezioni complesse che si avvantaggiano della cosiddetta realtà aumentata prima e durante l’intervento. Lo strumentario chirurgico è di ultimissima generazione permettendo la migliore strategia chirurgica in base alla tipologia di intervento programmato al computer. Le sale operatorie digitalizzate ed integrate permettono poi l’esecuzione combinata d’interventi laparoscopici ed endoscopici in un’unica seduta anestesiologica.

Il Centro dispone inoltre del sistema Robotico Da Vinci Xi, il più recente modello attualmente in uso per l’esecuzione di specifici interventi al fegato, pancreas e vie biliari.

Altra specializzazione del Centro è il trattamento combinato (unica seduta anestesiologica) di altre patologie che si avvalgono della cooperazione con altre branche specialistiche quali la Ginecologia, l’Urologia, la Chirurgia dell’apparato digerente e quella mammaria.

La trasmissione digitale delle immagini nelle nostre sale multimediali consente non solo la didattica universitaria ma anche il confronto diretto con altri specialisti del settore.

Reparto

Il nuovo reparto, ubicato al 5° piano dell’edificio VI, completamente ristrutturato nel 2020, si compone di 22 posti di degenza di cui 8 per le attività di day-hospital ed intramoenia.

Sala operatoria

Al I° piano dell’edificio VI disponiamo di due nuove sale operatorie completamente digitalizzate ed integrate per permettere interventi combinati endoscopici/laparoscopici. La sala robotica è invece ubicata presso l’edificio V al pianterreno, e serve diverse discipline.

Terapia intensiva

La nuova Terapia Intensiva Post-Operatori (T.I.P.O.) è ubicata al pianterreno del corpo basso adiacente all’edificio VI. Ha percorsi dedicati per accogliere i pazienti al termine degli interventi chirurgici necessitanti stretto monitoraggio. Al centro della T.I.P.O. è prevista la costruzione di due nuove sale operatorie.

Ambulatorio

Le stanze adibite alle valutazioni ed ai controlli pre e postoperatori (n = 2) sono ubicate al pianterreno dell’edificio VI con accesso tramite prenotazioni CUP o al seguente numero: 081.7462844